Don DeLillo presenta a Torino “Zero K”

Spread the love

zero k don de lillo

Atteso incontro lunedì 24 ottobre alle 21 al Circolo dei Lettori di Torino con Don DeLillo, che è tornato dopo “Punto Omega” con il nuovo atteso romanzo, il quinto, “Zero K” (Einaudi).

Zero K è la sigla con la quale nel romanzo vengono identificati coloro che si sottopongono a criogenesi, ovvero che si fanno congelare per preservare il proprio corpo dal decadimento della malattia. Lo zero della scala Kelvin è infatti la temperatura più bassa che si possa raggiungere in assoluto. Tema del romanzo è lo scontro tra religione e scienza per il controllo della vita umana. Racconta di un milionario che vuole far congelare la compagna malata prima che muoia di morte naturale e del suo scontro con il figlio che, invece, sostiene che la fine dell’esistenza di ciascun essere umano sia un fatto normale, da accettare.

Don DeLillo è nato nel Bronx nel 1936 e lì è cresciuto, nel quartiere italo-americano. Ha frequentato la Hayes High School e poi la Fordham dove si è laureato in Communication Arts, quindi ha lavorato per un po’ come copywriter presso l’agenzia Ogilvy & Mather. Ora vive poco fuori New York con sua moglie. Americana è il suo primo libro, pubblicato nel 1971 dopo quattro anni di lavoro in un piccolo monolocale di Manhattan. E dopo Americana sono seguiti gli altri, in fretta. Cinque in sette anni. Tanti e fedeli i fan, anche quelli piemontesi che lunedì lo potranno incontrare a Torino.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *