Giornate Europee del Patrimonio: mille eventi in tutta Italia

Spread the love

giornatepatrimonio

Il 24 e 25 settembre oltre mille eventi in tutta Italia all’insegna della “Partecipazione al patrimonio”. Apertura straordinaria dei luoghi della cultura statali sabato sera a un euro, ma anche musei civici, comuni, gallerie, fondazioni, associazioni private, chiese. E’ l’immensa offerta delle Giornate Europee del Patrimonio (GEP), la manifestazione cui aderisce il Ministero dei Beni e delle Attività Culturale e del Turismo, promossa ogni anno dal Consiglio d’Europa con l’intento di potenziare e favorire il dialogo e lo scambio culturale tra le Nazioni europee. L’edizione 2016, sarà dedicata al tema della “partecipazione al patrimonio”, concetto che richiama quelli di eredità culturale e di comunità, dove sta a questa tramandare nel quadro di un’azione pubblica, alle generazioni future il patrimonio materiale e immateriale.

Partecipare è la parola chiave di un racconto corale che restituisce l’idea della ricchezza e della dimensione “diffusa” del Patrimonio culturale nazionale: da quello più noto dei grandi musei alle meno conosciute eccellenze che ogni centro, anche piccolo, può vantare e deve valorizzare.
Nel 2015 le GEP hanno visto una partecipazione di pubblico superiore a ogni aspettativa con oltre 380.000 visitatori nei soli luoghi statali dotati di bigliettazione, l’edizione #GEP2016 (tutti i prgrammi su www.beniculturali.it/GEP2016) si spera possa ripetersi. Di certo se l’occasione è buona per ritrovare pagando solo un euro le grandi eccellenze del patrimonio nazionale, il consiglio è di rivolgersi quest’anno ai luoghi meno conosciuti, i musei poco visitati, i tesori nascosti o dimenticati, che sono quelli in maggiore pericolo. #Culturaèpartecipazione è l’hashtag ufficiale della manifestazione.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *