Gli Eurosprechi svelati da Ippolito

Spread the love

eurosprechi-ippolito

Quanti soldi vengono buttati nelle istituzioni Europee? Lo svela il libro inchiesta di Roberto Ippolito “Eurosprechi”, edito da Chiarelettere. La presentazione ufficiale avverrà venerdì alle 18,30   a Roma. L’autore dialogherà con Domenico Iannacone. Per questo appuntamento viene aperta la seicentesca Sala Ovale di Francesco Borromini dell’Archivio Storico Capitolino, nell’Oratorio dei Filippini in Piazza dell’Orologio. L’evento, con ingresso libero, è promosso da Biblioteche di Roma. E si avvale della collaborazione della libreria Nuova Europa I Granai.

“Eurosprechi”, sottotitolo “tutti i soldi che l’Europa butta via a nostra insaputa”, fa venire alla luce e rende di dominio pubblico sprechi miliardari spaventosi dell’Unione Europea: autostrade con poche auto dopo gli investimenti, aeroporti costruiti e poi deserti, tonno pagato sei volte di più, dipendenti gratificati da un’indennità extra anche se malati, proliferazione degli enti perfino con nomi simili, un immobile su cinque posseduto nel mondo non adoperato. I soli errori inficiano, secondo l’inchiesta presentata nel libro, il 4,4 per cento di tutti i pagamenti.

L’autore ha esaminato una massa enorme di documenti, spulciando tra i conti per scoprire da dove esce il denaro che viene sprecato, a fronte di un deficit che supera il 4%.

Roberto Ippolito ha pubblicato con Chiarelettere “Ignoranti” (2013) e “Abusivi” (2014). Domenico Iannacone è autore e conduttore su Rai3 delle inchieste morali “I dieci comandamenti” e ha vinto ben cinque volte il Premio Ilaria Alpi per il miglior reportage lungo. L’Archivio Capitolino è il luogo della memoria: custodisce documenti dell’amministrazione di Roma dal cinquecento in poi. Biblioteche di Roma opera con sedi diffuse in tutta la città per promuovere la lettura e la conoscenza con i diversi strumenti della comunicazione.

Foto Maurizio Riccardi Agr, libreria Nuova Europa I Granai, Roma.

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *