Le cine-uscite della settimana: mettetevi l’animo in pace

Spread the love

cinema-noia

Avviso ai naviganti: non è una gran settimana per le nuove uscite, sicché la previsione è che Inferno e Pets continueranno a fare il bello e il cattivo tempo. Se avete mancato qualche film della scorsa settimana usate questa, altrimenti approfittatene per vedere in streaming la replica de I Medici. Comunque.

La prima segnalazione è Jack Reacher 2: Punto di non ritorno, ovvero il seguito del film con Tom Cruise che per la verità non fu un grandissimo successo da noi. E’ un film che fa dell’azione il suo tratto, e se fosse un videogioco sarebbe uno “sparatutto”. Lui è un agente speciale che deve scagionare una collega accusata di spionaggio. Il resto sono solo sparatorie e scazzottate.

Il cinema italiano propone I babysitter. Un trentenne impacciato (Francesco Mandelli, che è passato da fare il “nongiovane” a vent’anni all’interpretare trentenni a 40) viene incaricato dal capo di curargli il figlio, senza sapere che i suoi amici gli hanno organizzato per quella sera una incontrollata festa di compleanno. Ancora una commedia con Paolo Ruffini! Ogni volta che apre bocca sembra di sentir risuonare le parole di Stanis, il protagonista della serie Boris: “Con quella c aspirata e quel senso dell’umorismo da quattro soldi i toscani hanno devastato questo Paese!”.

American pastoral segna l’esordio alla regia di Ewan McGregor, che della pellicola è anche il protagonista. La vita apparentemente perfetta di un uomo va in pezzi quando la figlia compie un atto terroristico nel quale muore un uomo: come è potuto succedere? Dove ha sbagliato?

Nicolas Cage è invece il protagonista di Pay the ghost. Un uomo comincia ad avere agghiaccianti visioni del figlio sparito misteriosamente un anno prima e si decide ad indagare sulle circostanze della scomparsa, che scopre essere opera di un malvagio fantasma: se entro la mezzanotte non lo salveranno, allora lo spirito del bambino sarà perduto per sempre.

Arriva oggi nelle sale il vincitore dell’ultimo Festival di Cannes, Io, Daniel Blake. Dopo 80 pellicole sulla classe operaia britannica, Ken Loach cambia finalmente soggetto: un operaio inglese ha problemi di salute e deve chiedere il sussidio, ma nel frattempo è costretto comunque a cercare lavoro e un giorno all’ufficio di collocamento incontra una giovane madre single che non riesce a trovare un impiego. I due si aiuteranno a vicenda e nascerà un’amicizia speciale. Viva l’originalità!

Per la serie “I film religiosi vanno forte”, dal Sud America arriva Il Missionario – La preghiera come unica arma: in un Paraguay diviso tra illimitata ricchezza ed estrema povertà, Juan è un adolescente irrequieto, che soffre per un profondo conflitto con il padre. Alla ricerca di divertimento, indipendenza e libertà, viene sopraffatto da una realtà avida e senza scrupoli, che priva gradualmente la sua vita di ogni senso. L’incontro con un missionario porterà alla svolta.

L’italiano Piuma racconta la storia di due ragazzi all’ultimo anno di liceo che si scoprono “incinti”: che cosa faranno? Come la prenderanno i genitori? Riusciranno a costruire una vita insieme?

Infine per i più piccoli c’è Cicogne in missione. Oramai le cicogne non portano più i bambini ma pacchi per una azienda tipo Amazon, ma un giorno capita che per errore arrivi davvero una bimba: che farne? Dove consegnarla?

 

Luca Manghera

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *