Ligabue, tra il palco di Monza e la libreria – aspettando il nuovo album

Spread the love

luciano_ligabue_cjarno-iotti_credito_obbligatorio_b

Dapprima furono le polemiche per un luogo d’arte e natura, tale è la Reggia Reale di Monza, “improvvidamente” prestato al rock, ma ormai non se ne parla più, il conto alla rovescia accelera e il pubblico del Liga nazionale è pronto a riunirsi si sabato 24 e domenica 25 settembre per quello che a tutti gli effetti è l’evento di fine estate (o inizio autunno) il “Liga Rock Park”. Evento dai grandi numeri e complessa organizzazione, non a caso stiamo parlando dei due unici concerti del 2016 di Ligabue (prodotti e organizzati da Riservarossa e F&P Group), il primo dei quali già sold out mentre per quello di domenica, al momento (martedì sera) sembrano esservi ancora disponibilità sui circuiti ufficiali. Circuiti ufficiali, queste le due paroline magiche sulle quali gli organizzatori invitano a prestare attenzione. Recita la nota stampa, gli organizzatori “hanno deciso di tenere da parte 200 biglietti per ogni concerto, da mettere in vendita 48 ore prima di ogni show esaurito, ribadendo la totale distanza dal ‘secondary ticketing market’ contro cui da sempre sono schierati in prima linea: un mercato di biglietti parallelo a quello autorizzato, fortemente attivo su internet, che offre in vendita biglietti non autorizzati e maggiorati ingiustificatamente per multipli del prezzo ufficiale, alimentando un vero e proprio mercato parallelo ed oneroso a danno del consumatore.luciano_ligabue_cover_scusate_il_disordine

Hai comprato un biglietto falso? Rischi la denuncia

Claudio Maioli (Riservarossa) e Ferdinando Salzano (F&P Group) invitano il pubblico a non acquistare biglietti fuori dai circuiti di vendita autorizzati per evitare l’elevato rischio di incorrere in prezzi maggiorati, biglietti falsi e non validi e per evitare di alimentare questa annosa piaga che crea un grosso disagio al pubblico e alla musica dal vivo. Si riservano il diritto di negare l’ingresso all’evento ai possessori di biglietti che, a loro insindacabile giudizio, saranno considerati di provenienza da rivenditori non autorizzati o comunque irregolari ed il possessore del titolo d’accesso irregolare potrà essere denunciato alle Autorità competenti per incauto acquisto o truffa. Aggiornata costantemente (su www.fepgroup.it) la black list dei siti non autorizzati alla vendita”.

Tutto chiaro? Per dovere di cronaca (notizia superflua per i veri fan) Ligabue sarà accompagnato da Federico Fede” Poggipollini (chitarra), Max Cottafavi (chitarra), Luciano Luisi (tastiere), Davide Pezzin (basso), Michael Urbano (batteria), Massimo Greco (tromba e flicorno), Corrado Terzi (sax baritono) ed Emiliano Vernizzi (sax tenore e sax soprano).

Gli inediti in anteprima

E’ notizia di oggi che nella due giorni di Monza Ligabue presenterà live, per la prima volta in assoluto, 3 nuovi brani estratti dal disco in uscita a novembre “Made in Italy”, oltre al primo singolo “G come Giungla”, il cui video ha già superato il milione di visualizzazioni su YouTube. Il videoclip del singolo, diretto da Valentina Be° con la fotografia di Marco Bassano e prodotto da G.Battista Tondo per Eventidigitali Films, è caratterizzato da lettere dell’alfabeto che si sovrappongono a immagini molto diverse tra loro. Come in un abbecedario, ogni lettera richiama una parola precisa e la rappresenta in modo inconsueto, creando un mosaico vibrante che rivela un ritratto collettivo della contemporaneità.

Made in Italy, il nuovo album

 «È una dichiarazione d’amore “frustrato” verso il mio Paese raccontata attraverso la storia di un personaggio – afferma Ligabue a proposito del ventesimo disco (undicesimo di inediti) – Si tratta di un vero e proprio concept album (il mio primo) ma è comunque composto di canzoni. Canzoni che godono di una vita propria ma che in quel contesto, tutte insieme, raccontano la storia di un antieroe».

Scusate il disordine

Intanto il buon Liga non perde la vena dello scrittore. È in tutte le libreria da qualche tempo “Scusate il Disordine” (Einaudi), la sua nuova raccolta di racconti. 16 storie “quotidiane” dove amore, sesso e musica s’intrecciano a una vena di mistero. (a.d)

 

You may also like...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *